AltaVita-Ira, ritorna l’ensemble d’archi OPV

148

Con l’OPV, l’Orchestra di Padova e del Veneto, ritorna la musica classica al Centro Servizi “Beato Pellegrino”. L’appuntamento è per domani mattina, 3 ottobre, alle 10,30 nella Sala Polivalente.

Nell’occasione l’Orchestra di Padova e del Veneto eseguirà “Ricercare a 6 voci dall’Offerta musicale” di Johann Sebastian Bach, magistrale lavoro del grande compositore, e la Serenata di Wolfgang Amadeus Mozart “Eine kleine Nachmusich” K525, tra le composizioni più brillanti del genio austriaco.

Il concerto, che vedrà impegnato l’ensemble d’archi dell’OPV – si tratta di un gradito ritorno, dopo il concerto di settembre dello scorso anno – vuole offrire un sereno momento musicale a un pubblico che ama la musica classica, ma che non può recarsi nelle sale per godere dell’ascolto della musica dal vivo.

Ricordiamo che l’OPV programma annualmente, come propria missione sociale, fino a 10 interventi musicali gratuiti nelle RSA del territorio e per le scuole. Le esibizioni sono appositamente pensate per gli ospiti dei centri servizi per anziani: l’OPV li riporta nei momenti più gioiosi della loro vita, li stimola culturalmente e li fa sentire meritevoli di attenzioni da parte della comunità padovana.

I professori d’orchestra che daranno vita al concerto di domani sono: Tommaso Luison, Stefano Bencivenga, Davide Dal Paos, Ivan Malastina, Laura Maniscalco e Simone Castiglia, violini; poi Floriano Bolzonella e Silvina Sapere, viola; Francesco Martignon e Caterina Libero, violoncello; e Francesco di Giovannantonio, contrabbasso.