Il “Padova Host” ha donato un termo scanner installato al Centro Servizi Beato Pellegrino

89
POadova Host dona il termoscanner - AltaVita-IRA

Il dono porta la firma del Lions Club Padova Host, che nell’ambito dei suoi services 2020-2021 ha voluto esprimere la propria ulteriore vicinanza ad Alta Vita, dopo che nel periodo più difficile della pandemia ha effettuato la preziosa consegna di mascherine.

Il termo-scanner è un guardiano discreto quanto preciso e inflessibile. Tutti quanti entreranno nelle strutture di Alta Vita-Ira di via Beato Pellegrino passeranno sotto gli “occhi” di questo speciale controllore: un termo-scanner basato sulla tecnologia di imaging termico a infrarossi, che garantisce velocità di riconoscimento facciale, rapida acquisizione della temperatura corporea di chi entra o esce ed elevata precisione. Uno strumento indispensabile in questo periodo di emergenza, nell’ottica di una attività quotidiana che deve svolgersi nella più assoluta sicurezza in una struttura così complessa e fragile.

Il suo nome è FacetoFace. Può essere utilizzato sia in ingresso che in uscita. Controlla in un istante la temperatura, non la registra e annulla subito il dato in nome della privacy più assoluta.

Ha un valore di duemila euro sul mercato ma per Alta Vita-Ira è ben più prezioso.

Infatti, è un simbolo dell’attaccamento e dell’attenzione che unisce la città alla sua istituzione che da 200 anni si prende cura degli anziani.

La consegna ufficiale del termo-scanner è stata effettuata il 14 luglio alle 12 nei locali di Alta Vita in via Beato Pellegrino 192 alla presenza di Gianni Pasquatto, presidente del Lions Club Padova Host, assieme ai componenti del Consiglio Direttivo e di Fabio Incastrini, presidente di Alta Vita-Ira- Un’occasione per esprimere il grazie a nome di tutta la città al Lions per questo dono, garanzia di sicurezza a tutela del personale dipendente, degli ospiti, dei loro familiari e di tutti i frequentatori delle strutture di via Beato Pellegrino.