“Ritroviamo la serenità” l’auspicio di mons. Zatti

74
festa-sant'anna

Celebrata la festa di S. Anna ad AltaVita-Ira

Un invito a cercare e ritrovare la serenità dopo i mesi più difficili legati alla pandemia da Covid.

 Lo ha rivolto ai numerosi presenti il vicario generale della Diocesi, monsignor Giuliano Zatti durante la celebrazione della messa nella Cappella del Centro Servizi Beato Pellegrino in occasione della ricorrenza di Sant’Anna, Patrona di AltaVita-Ira.

Prendendo spunto dalla pagina del Vangelo che narra di Gesù che parla alla gente attraverso le parabole del “granello di senape” e del “lievito”, monsignor Zatti ha auspicato che anche dentro ad AltaVita non manchino mai i segni del bene.

“Certo – ha detto- ci sono rimaste davanti agli occhi immagini di cose tristi, di buchi, ma ci deve sorreggere la certezza che nostro Signore fa sempre le cose per bene al di là di ogni apparenza. “Non manchino mai in questa casa – ha aggiunto – i segni del bene. Cerchiamoli e ridiano serenità alle nostre giornate”.

Monsignor Zatti ha concelebrato la messa con Don Giuseppe Cassandro, responsabile della Pastorale della Salute della Diocesi di Padova. Erano presenti alla celebrazione anche il presidente di AltaVita-Ira, Fabio Incastrini, il direttore segretario generale Sandra Nicoletto e il consigliere di amministrazione Lorenzo Panizzolo.